Salernitana, vittoria con beffa finale: salvezza in bilico

editoriale

La Salernitana ottiene la vittoria di misura sul Venezia nella gara d’andata dei play-out ma la vittoria lascia l’amaro in bocca.

Salernitana, vittoria con beffa finale

Dopo il doppio vantaggio siglato da Djuric e Jallow nei primi 25 minuti, i granata calano concedendo spazio ai lagunari. Nel recupero un’ingenuità difensiva consente agli ospiti di rianimarsi e sperare di ribaltare tutto nella gara di ritorno allo stadio Penzo. Toni non alti nel corso della gara, che vive perlopiù di fiammate. Nel complesso molto più Venezia che Salernitana.

Gli arancioneroverdi mantengono maggiormente l’iniziativa del gioco mentre gli uomini di Menichini cercano di capitalizzare al massimo le occasioni create. Da questo punto di vista il successo è da considerarsi prezioso. A maggior ragione se si tiene presente il trend negativo di cinque sconfitte consecutive di cui la Salernitana era reduce.

Orlando, alla prima da titolare dopo ben 2 anni. Poi Djuric e Jallow. Anche Micai che si è rivelato determinante nella prestazione complessiva della squadra. Per il resto, non si può dire lo stesso degli altri calciatori granata. Minala è apparso nettamente sottotono, avrebbe meritato un cambio ancor più anticipato, Calaiò ha sprecato una buona opportunità, Anderson non ha inciso e Pucino si è addormentato in occasione della rete di Zigoni. Avrà da riflettere mister Menichini in vista della decisiva partita di ritorno. Serviranno forze fresche e uomini pronti a “combattere” per la causa.

Verso la gara di ritorno

La Salernitana è tornata finalmente alla vittoria, che non era scontata dopo lo spettacolo messo in scena nella fase finale di campionato. Lo scarto resta purtroppo striminzito e questo significherà che in Veneto i granata saranno chiamati ad affrontare una battaglia, l’ultima della stagione, quella che vale una stagione. Il trainer di Ponsacco dovrà lavorare ancora sulla testa del gruppo poiché bisogna evitare la coda dei supplementari e lottare sulla base dei novanta minuti, basandosi sulla consapevolezza di avere due risultati su tre a favore. Per uscire indenni da Venezia bisogna lanciare il cuore oltre l’ostacolo, fare leva sulla fetta di autostima ritrovata ed avere coraggio, il coraggio di credere nella salvezza.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com