Livorno-Salernitana: io c’ero…

Livorno-Salernitana: io c’ero…

Sono venti i precedenti tra Livorno e Salernitana in casa dei toscani. Il bilancio non sorride alla formazione granata che conta un solo successo in terra Toscana, nella stagione 1978/79 in serie C1, poi ben undici sconfitte e sette pareggi. L’unico successo ha visto i granata imporsi con il risultato di 3-2, grazie alle reti di D’Angelo e Gabriellini, autore di una doppietta.

La trasferta più pesante per la compagine campana in Toscana risale alla stagione 2008/09, nel campionato di serie B, con i padroni di casa che si sono imposti con il risultato di 3-0. La partita su cui intendiamo focalizzare l’attenzione per la nostra rubrica è quella relativa all’ultima gara disputata tra Livorno e Salernitana in serie B. Era il 9 dicembre 2015 e i granata strapparono un pareggio a reti bianche allo stadio Picchi nel match valido per la 17esima giornata del campionato cadetto.

Al Picchi, nella 17esima giornata di Serie B, Livorno e Salernitana pareggiano 0-0. Gli attaccanti amaranto ci provano con generosità ma non riescono mai a superare un Terracciano in grande spolvero e capace di mantenere inviolata la propria porta.
Nel Livorno sono indisponibili Fedato, Rafati, Emerson, Aramu e Pinsoglio, oltre allo squalificato Ceccherini.

Il tecnico Mutti opta per il 4-3-3 affidando la manovra offensiva al tridente Vantaggiato-Comi-Jelenic. La Salernitana, che deve invece fare a meno di Tuia, Nalini, Trevisan, Schiavi e Franco, oltre allo squalificato Colombo, si schiera con il 4-3-1-2 ed in attacco Odjer alle spalle della coppia Gabionetta-Donnarumma. Primo tempo equilibrato seppur combattuto con grande agonismo e generosità da entrambe le compagini.

Sono gli amaranto in particolare a spingere alla ricerca del vantaggio mentre gli ospiti optano per una tattica più attendista cercando di sfruttare qualche occasione con rapide ripartenze in contropiede.

Terracciano, pronto e reattivo nel replicare colpo su colpo alle iniziative d’attacco dei livornesi, si dimostra decisamente il migliore tra i suoi ed abile nel mantenere immacolata la propria porta. Al 4’ è Gasbarro a vedersi respinta in angolo la propria conclusione di testa. All’11’ replica della Salernitana con Odjer che pesca Gabionetta, velenoso il sinistro parato in due tempi da Ricci. Al 34’ prepotente colpo di testa di Cazzola e nuova miracolosa risposta del portiere avversario.

Nei minuti finali sempre Terracciano protagonista con un doppio intervento prodigioso che fissa la prima frazione sullo 0-0: al 43’ un tremendo destro di Comi da fuori area è respinto e, due minuti dopo, altra uscita puntuale per sventare su Vantaggiato.

Non cambia la musica nella ripresa dove sono sempre i padroni di casa a premere con maggior vigore. Al 65’ incredibile occasione mancata dal Livorno: Vantaggiato in area serve Comi che da un passo però non riesce ad insaccare favorendo un nuovo intervento di Terracciano che blocca sulla linea di porta. Al 71’ Moscati imbecca Jelenic ma il suo sinistro è deviato in angolo dal portiere avversario. Palazzi al 78’ ci prova con un teso diagonale che sfila di poco a lato. Fiammata della Salernitana all’86’ con il neo entrato Coda che dal limite impegna Ricci alla provvidenziale parata. Senza ulteriori emozioni, la gara si chiude così sul definitivo 0-0.

Tabellino

Livorno: Ricci, Schiavone, Gonnelli, Gasbarro, Moscati, Luci, Comi (27’ st Pasquato), Vantaggiato, Lambrughi, Jelenic (40’ st Bunino), Cazzola (27’ st Palazzi). All.: Mutti.
A disp: Pulidori, Calabresi, Rafati, Biagianti, Jherson, Kukoc.

Salernitana: Terracciano, Lanzaro, Moro (34’ st Pestrin), Gabionetta (40’ st Coda), Empereur, Sciaudone, Odjer, Bovo, Rossi, Donnarumma (1’ st Eusepi), Bernardini. All.: V. Torrente.
A disp: Strakosha, Pollace, Perrulli, Troianiello, Ronchi, Milinkovic.

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com