La Salernitana ritorna nella fatal Verona

Editoriale: la Salernitana ritorna nella fatal Verona

Antipasto di lusso quello che offre il menù della 25esima giornata di serie B: Salernitana di scena a Verona. La città scaligera, come noto, risultò fatale per i colori granata nel 2011 quando i veneti si imposero per due reti a zero nella partita d’andata della finale playoff di terza serie. A nulla valse il gol di Carrus all’Arechi al ritorno, la Salernitana restò in C e assaporò l’amara conseguenza del secondo fallimento societario in sei anni. Il match ha un valore simbolico che va quindi oltre l’accesa e storica rivalità tra le due tifoserie, che nel 1998 sfociò addirittura in gravi incidenti. Quella volta i granata furono corsari nella città di Giulietta.

Dopo la vittoria di Ascoli la Salernitana proverà a sbancare anche il Bentegodi ma si presenta in Veneto abbastanza incerottata. Il periodo non è dei migliori, almeno leggendo il bollettino dell’infermeria. Oltre agli infortunati cronici, Di Gennaro ed Akpa, non sono stati convocati per infortunio anche Rosina, Bernardini, Vuletich e Perticone. Sarà 3-4-1-2 probabilmente il modulo di Gregucci per affrontare gli scaligeri, allenati dall’ex campione del mondo, Fabio Grosso.

Il Verona, dal canto suo, è compagine ben attrezzata per lottare ai vertici della categoria, disponendo di un organico sulla carta anche superiore rispetto ai soli cinque punti che la distanziano attualmente dalla Salernitana.

Non dispone di molte soluzioni Gregucci ma proverà a sferrare il colpo ai gialloblù, reduci dalla vittoria esterna di La Spezia. La Salernitana sarà ridotta all’osso in termini di organico ma sarà accompagnata da 421 supporter, che faranno sentire la propria voce nell’inferno del Bentegodi.

La partita rappresenta un crocevia importante per il campionato: i granata sono ad una sola lunghezza dalla zona playoff e desiderosi di mantenere la scia di risultati positivi. Non resta che sperare ancora una volta in una prestazione della squadra al di sopra delle righe ed al di là delle attese, come accaduto a Palermo. In tal senso la Salernitana ha meno da perdere degli avversari.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com