Derby in anticipo stasera, caccia alle Streghe all’Arechi

Sarà una partita importante quella dello stadio Arechi, che si disputerà questa sera tra Salernitana e Benevento. Derby avulso da particolari tensioni sugli spalti ma carico di aspettative per entrambe le compagini. I sanniti, ben attrezzati in termini di organico, sono lanciati verso la riconquista della massima serie, in piena lotta per le posizioni di vertice, almeno in griglia playoff. Griglia da cui, almeno momentaneamente, è fuori la Salernitana, a caccia di nuova identità dopo il cambio tecnico di dicembre e i nuovi arrivi d’esperienza di fine gennaio.
Gregucci arriva tuttavia alla partita reduce da uno scialbo pareggio ad occhiali rimediato con l’ultima della classe, Bucchi si gode ancora la vittoria casalinga sul Venezia. Salernitana ancora alla ricerca di gioco e di una pericolosità offensiva adeguata agli obiettivi prefissati, Stregoni trascinati in avanti da Insigne e dall’atteso ex Massimo Coda. Ci saranno applausi per il calciatore cavese dopo la fortunata parentesi a Salerno? Lecito attenderlo.
Il pubblico, tuttavia, si attende innanzitutto un match diverso da quello ammirato, suo malgrado, con il Lecce. Certo il ricorso al doppio trequartista dietro la prima punta, ruolo in cui difficilmente vedremo Calaiò dal primo minuto. L’ex napoletano entrerà con tutta probabilità a partita in corso, alla ricerca della migliore condizione. Poche sorprese nel Benevento, che, scortato da un gran numero di sostenitori, proverà il blitz in riva al Golfo.
Saranno diverse le identità tattiche delle due formazioni ma il match si preannuncia come una partita a scacchi tra i colori granata e giallorossi. La classifica dice che il Benevento è avanti ma sul piano tecnico probabilmente nel complesso, ad eccezione forse del reparto offensivo, i due organici si equivalgono. Gli uomini di Gregucci hanno certamente reso al di sotto delle aspettative, mentre i sanniti si sono confermati finora come protagonisti nelle zone alte in campionato.

La Salernitana è chiamata a riscattare la notte da incubo vissuta a San Matteo nel corso della gara d’andata allo stadio Vigorito. Al cospetto di un avversario di valore, gli uomini di Colantuono offrirono una prestazione molto deludente tornando a casa con un poker sul groppone. Con le giuste dosi di umiltà e dignità, consapevolezza nei propri mezzi e spirito di squadra, i granata dovranno riporsi sul retto cammino per non distaccarsi dai quartieri alti della classifica e deludere ancora i propri appassionati tifosi. Da allora, tuttavia, ne è passata di acqua sotto i ponti. I granata devono ritrovare la vittoria, che sarebbe la prima del 2019 tra le mura amiche. Il modo per ottenere il successo interessa relativamente, la tifoseria granata, stesso discorso per i rivali del Sannio, che hanno polverizzato in poco tempo i tagliandi a disposizione. La torcida della Salernitana sarà pronta a sostenere la squadra in un match importante e per conferire continuità ed ulteriore fiducia del gruppo e classifica.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *