Brasile, incendio al centro sportivo del Flamengo: il bilancio è di 10 morti

Brasile, incendio al centro sportivo del Flamengo: il bilancio è di 10 morti

Il calcio brasiliano è in lutto: incendio al centro di allenamento del Flamengo, a Vargem Grande, quartiere della zona ovest di Rio. Il posto dove, fino a poco tempo fa, si allenava il milanista Lucas Paquetà. Il rogo è avvenuto nell’alloggio dei giocatori delle categorie giovanili, di età compresa tra i 14 e i 17 anni, allestito in un container: al momento della tragedia i ragazzi stavano dormendo. Bilancio iniziale: dieci morti, sei giocatori del vivaio e quattro impiegati della società, tre feriti, di cui uno in stato molto grave. Alle 5:17 del del mattino locali (8:17 italiane) sono stati chiamati i vigili del fuoco. Un paio d’ore dopo le fiamme si erano già completamente spente. I giocatori della prima squadra non erano nella sede del Flamengo al momento dell’incendio. Il centro sportivo del Flamengo è il più moderno di Rio, ufficialmente chiamato George Helal e soprannominato Ninho do Urubu (nido dell’avvoltoio).
La Federcalcio di Rio (da non confondere con la Confederazione Brasiliana) ha subito diffuso la notizia che non c’è più il clima per disputare la partita Flamengo-Fluminense per le semifinali della Coppa Guanabara, in programma sabato. Le due squadre hanno cancellato anche gli allenamenti di questo venerdì.
Dal mondo del calcio stanno arrivando diversi messaggi di solidarietà. Gabigol su Instagram: “La notizia di oggi è triste. Ora i miei pensieri e le mie preghiere sono con tutti coloro che sono coinvolti”. Vinicius su Twitter: “Solo per ricordare le notti e i giorni che ho trascorso lì, è da rabbrividire. Ancora non ci credo, prego per tutti! Possa Dio benedire tutte le loro famiglie!”. Inevitabile anche il commento di Paquetà, che ha mandato un messaggio tramite le storie di Instagram: “Che Dio possa confortare i cuori di tutti”.
Fonte: gazzetta.it
SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *