Salernitana a caccia della prima vittoria del 2019 all’Arechi

Arriva il Lecce di Liverani, Gregucci deve sopperire all’emergenza in mediana

Contro il Lecce oggi pomeriggio la Salernitana inaugurerà il cammino all’Arechi del 2019. Gara delicata per i granata, per il valore dell’avversario e per l’emergenza di formazione.
Dopo il rocambolesco pareggio dell’andata le due compagini tornano ad incontrarsi a Salerno, dove la gara manca in serie B dalla stagione 2009-10.
Gregucci arriva tuttavia alla partita con un gruppo in emergenza. Saranno assenti, infatti, gli squalificati Di Tacchio e Migliorini e gli infortunati di lungo corso, da valutare ancora Akpa Akpro, che sta provando un difficile recupero lampo. La Salernitana sarà priva dell’ossatura centrale, capace di conferire fisicità e certezze all’intelaiatura della squadra. Al loro posto andranno in campo Mantovani e Minala, sulla trequarti è viva l’ipotesi di Casasola per dare sostegno al pressing, assieme ad Anderson. In attacco Jallow ancora confermato davanti nonostante le voci di mercato.
Saranno diverse le identità tattiche delle due formazioni ma il match si preannuncia come una partita a scacchi tra i colori granata e giallorossi. La classifica dice che il Lecce è avanti ma sul piano tecnico probabilmente nel complesso i due organici si equivalgono. Gli uomini di Gregucci hanno certamente reso al di sotto delle aspettative, mentre i neopromossi salentini possono definirsi l’autentica rivelazione del campionato.
Si contrapporranno in campo due soluzioni tattiche agli antipodi. Il trainer tarantino opterà per il 3-4-2-1 che bene ha fatto in quel di Palermo, grazie anche alla migliorata rapidità di esecuzione nelle giocate dei granata. Sembra essere stato positivo in tal senso il richiamo di preparazione svolto dallo staff tecnico del Cavalluccio. Contro il Lecce sarà una partita di sofferenza, in cui sarà determinante la sete di vittoria e la predisposizione alla battaglia agonistica, contrasto per contrasto, in ogni angolo del terreno di gioco. Sarà fondamentale non concedere spazi ed iniziativa ai salentini, abituati al fraseggio grazie ad elementi dotati di qualità e rapidità.
In attesa di definire l’identità della squadra e la rosa definitiva che affronterà il percorsa dal giro di boa, non mancherà il sostegno dei tifosi granata. La torcida della Salernitana sarà pronta a sostenere la squadra in un match sentito ed importante e per conferire continuità ed ulteriore fiducia del gruppo e classifica.

SalernoSport24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *